NEWS:
FA5 - Comunicato stampa .............. FA5 - COMUNITÀ-ARCHITETTURA - Conferenza stampa di apertura ........... * Il Festival dell\'Architettura segnalato da Skira Yearbook of World Architecture 2007-08
18/09/2019
Chi Siamo Storia Archivio Mostre - Prestiti Programma I Luoghi Amici del Festival Newsletter Festival Architettura Edizioni
versione italiana
english version
   

GEO(foto)GRAFIA DEL PAESAGGIO - MODENA
Il gusto del paesaggio attraverso itinerari di osservazione geo-fotografica: Bassa, Collina, Pianura di mezzo

Coordinatore: Carlo Quintelli
Curatori: Riccarda Cantarelli 
Fotografi: Emanuela Ascari, Fausto Corsini, Federica Olivieri

 ZOOM
La campagna di rilevamento fotografico nel territorio modenese individua ambiti paralleli alla via Emilia compresi tra la prima fascia pedecollinare ed il territorio di confine con le province di Mantova e Ferrara.
Nel territorio collinare la direttrice pedemontana è asse portante della struttura insediativa costituita dalle polarità di Sassuolo, Maranello, Vignola; negli ambiti di pianura si riscontra la persistenza di centri di media dimensione che si configurano come polarità territoriali
su cui si articolano la rete dei percorsi principali e secondari.
Al corridoio plurimodale est-ovest costituito dalla via Emilia, dalla linea del ferro, dal tracciato autostradale e dalla linea dell’alta capacità, si sovrappongono le direttrici storiche traverse, la Statale 486 costruita nel 1852 per ordine del duca di Modena Francesco V che percorre in parte la Valle del F. Secchia, la Via Giardini (realizzata dall’ingegnere P. Giardini 1766-76) che nel territorio modenese coincide con la strada statale 12 che collega Lucca al Brennero. Queste direttrici storiche mostrano, analogamente alla Statale Cisa nel territorio parmense e alla Strada della Lunigiana in territorio reggiano, un’accellerazione delle dinamiche insediative con un tessuto residenziale ed industriale affrettatamento concresciuto rispetto ad altre direttrici o circuiti.
 ZOOM
La pianura ad ovest di Modena, tra Campogalliano e Sassuolo, è interessata da un articolato sistema di interventi infrastrutturali (di interesse continentale) tesi a potenziare il sistema ferroviario e autostradale. In quest’area si trova la cassa di espansione del F.Secchia, realizzata per regolarne le piene, importante risorsa naturalistica e in sviluppo: il territorio golenale e quelli in adiacenza comprendono aree agricole, cave di sabbia, aree per attività sportive e ricrative legate all’acqua, grandi infrastrutture viarie, edifici di interesse storico-architettonico.
Il paesaggio di bassa pianura al confine con le province di Mantova e Ferrara nei territori del Comune di Mirandola, è caratterizzato dal particolare paesaggio dei paleoalvei dei fiumi Secchia e Panaro. Alcuni itinerari realizzati su rilevati consentono panoramiche sulle Valli con terreni di colore nero, spesso salati a testimonianza di una recente condizione palustre
(il paesaggio è simile alla pianura costiere della Grande bonifica ferrarese), in cui emergono case coloniche, costruzioni rurali ottagonali (i barchessoni), ville seicentesche, la pieve di S. Maria della Neve.
 
 ZOOM
 

27/07/2007
I fotografi

entra

12/07/2007
I fotografi

entra

11/07/2007
Estratti critici

entra

11/07/2007
Mappa degli itinerari

entra

10/07/2007
Categorie interpretative

entra

COMMUNITY
La stanza del laboratorio di ricerca rimane aperta alle critiche, ai contributi e alle domande dei visitatori. Interloquendo con i curatori entri a far parte di una ricerca intesa come processo partecipato di conoscenza ed interpretazione.

Ultimo intervento:

sezione in fase di aggiornamento ...


ARCHIVIO
LINKS
FONTI
 
3.c GEO(foto)GRAFIA DEL PAESAGGIO - MODENA
   
IL PAESAGGIO NELL'ARCHITETTURA WUNDERTAL / ARCHITETTURA E PAESAGGIO NELL'OPERA DI LE CORBUSIER PAESAGGI DELL'ARCHITETTURA ECO-VIRTUOSA IL PAESAGGIO DELLA MEMORIA. EDVARD RAVNIKAR - BOGDAN BOGDANOVIC GARATTI - GOTTARDI - PORRO JOHN HEJDUK GEO(foto)GRAFIA DEL PAESAGGIO - PARMA GEO(foto)GRAFIA DEL PAESAGGIO - REGGIO EMILIA GEO(foto)GRAFIA DEL PAESAGGIO - MODENA CITTA' E LUCE HABITARE LA VIA EMILIA IL PAESAGGIO E IL SUO DOPPIO GIORNATA TRIBUTO VIA EMILIA